Mercoledì, 19 Febbraio 2020 18:36

Lady Gregory, la donna che volle il Teatro dell'Abbazia a Dublino.

Scritto da di Angela Curatolo

Scrittrice di leggende irlandese e di cultura nazionalista, fondò un teatro con Yeats e Martyn, l'Irish Literary Theatre. Il motto di Lady Gregory era ispirato da Aristotele:"Pensare come un uomo saggio, ma esprimersi come la gente comune".

Chi si reca a Dublino e desidera conoscere le sfaccettature degli irlandesi, sicuramente farà tappa al Museo degli scrittori irlandesi, un luogo magico, un viaggio nel tempo. Ed è lì che spicca nel percorso il ricordo di Lady Augusta in tutto il suo splendore.

Isabella Augusta, Lady Gregory, (nata Persse 15 marzo 1852 – morì il 22 maggio 1932) drammaturga , folclorista e direttrice teatrale irlandese. Con William Butler Yeats e Edward Martyn , ha co-fondato l'Irish Literary Theatre e l' Abbey theater. Lady Gregory ha prodotto una serie di libri di racconti di storie tratte dalla mitologia irlandese. Nata in una classe che si identificava strettamente con il dominio britannico, si ribello' con la sua conversione al nazionalismo culturale, come dimostrano i suoi scritti, simbolo di molte lotte politiche che si sono verificate in Irlanda, è ricordata principalmente per il suo lavoro dietro l'Irish Literary Revival.

La sua casa a Coole Park nella contea di Galway servì come importante luogo di incontro per le figure di spicco della Revival, e il suo impegno come membro del consiglio dell'Abbazia. il teatro, risultò fondamentale quanto i suoi scritti creativi per lo sviluppo di quel teatro.

Nacque a Roxborough, nella contea di Galway, oggi una delle più turistiche, la più giovane figlia di una nobile famiglia anglo-irlandese, Persse. Sua madre, Frances Barry, era imparentata con il visconte Guillamore, e la casa di famiglia, Roxborough, era una tenuta di 24 km2 situata tra Gort e Loughrea, fu poi bruciata durante la guerra civile irlandese. Educata a casa, la sua vita e le sue scelte furono influenzate dagli insegnamenti della tata, Mary Sheridan, cattolica e di madrelingua irlandese, che iniziò la giovane Augusta alla storia e alle leggende del territorio. Sposò Sir William Henry Gregory, vedovo con una tenuta a Coole Park,vicino Gort, il 4 marzo 1880 nella chiesa di St Matthias a Dublino.

L'uomo, di 35 anni più vecchio di lei, ex governatore di Ceylon (ora Sri Lanka) era un uomo colto e la casa a Coole Park ospitava una grande biblioteca e una vasta collezione d'arte, che Augusta desiderava esplorare. Aveva anche una casa a Londra, dove la coppia trascorreva molto tempo, frequentando incontri e molte figure letterarie e artistiche tra cui Robert Browning, Lord Tennyson, John Everett Millais e Henry James.

Il loro unico figlio, Robert Gregory nacque nel 1881. Fu ucciso durante la prima guerra mondiale, era pilota, un evento che ispirò le poesie di W. B. Yeats "Un aviatore irlandese prevede la sua morte", "In memoria del maggiore Robert Gregory" e "Shepherd and Goatherd". I Gregory viaggiarono a Ceylon, India, Spagna, Italia ed Egitto. Mentre era in Egitto, lei ebbe una relazione con il poeta inglese Wilfrid Scawen Blunt, in quel periodo scrisse una serie di poesie d'amore, A Woman's Sonnets.

Il suo primo lavoro firmato fu Arabi and His Household (1882), un opuscolo, nato da una lettera al Times, a sostegno di Ahmed Orabi Pasha, leader della rivolta degli Urabi, una rivolta nazionalista egiziana del 1879 contro il regime oppressivo del Khedive e il dominio europeo dell'Egitto. Smentì in seguito, commentando l'opuscolo: "Qualsiasi indignazione politica o energia sia nata con me potrebbe aver fatto il suo corso in quell'anno egiziano e si è consumata". Nonostante ciò, nel 1893 pubblicò A Phantom's Pilgrimage, o Home Ruin, un opuscolo anti-nazionalista contro la legge Home Rule Act proposta da William Ewart Gladstone.

Scrisse una serie di opuscoli nel 1887, Over the River, in cui chiedeva fondi per la parrocchia di St. Stephens a Southwark, a sud di Londra.

Quando Sir William Gregory morì nel marzo 1892, Lady Gregory tornò a Coole Park; lì pubblicò l'autobiografia di suo marito, che pubblicò nel 1894. Riprese l'interesse sopito per la lingua e il folclore irlandese durante un viaggio a Inisheer nelle isole Aran nel 1893 iniziando così a raccogliere leggende e storia tra i residenti di Gort,

Pubblicò A Book of Saints and Wonders (1906), The Kiltartan History Book (1909) e The Kiltartan Wonder Book (1910). Ha anche prodotto una serie di collezioni di versioni "Kiltartanese" di miti irlandesi, tra cui Cuchulain di Muirthemne (1902) e Gods and Fighting Men (1904). Con "Kiltartanese" Lady Gregory indicava l'inglese con sintassi gaelica, basato sul dialetto pronunciato in Kiltartan.

Verso la fine del 1894, durante le ricerche per un progetto editoriale sulle lettere del nonno di Sir William Gregory, studiò la storia irlandese contemporanea e quindi spostò la propria posizione politica dall'Unionismo "morbido", dei tempi di Home Rule al chiaro nazionalismo del repubblicanesimo irlandese, scriverà poi di provare " sfiducia e antipatia nei confronti dell'Inghilterra".

Irish Literary Theatre

Nel 1896 conobbe Edward Martyn, vicino di casa di Lady Gregory, durante una visita nella sua residenza, castello di Tullira, incontrò per la prima volta W. B. Yeats.

L'anno successivo i tre fondarono l'Irish Literary Theatre nel 1899. Lady Gregory raccolse fondi, attività in cui eccelleva. L' Irish Literary Theatre durò fino al 1901, quando andò in frantumi a causa della mancanza di finanziamenti. Nel 1904, Lady Gregory, Martyn, Yeats, John Millington Synge, Annie Horniman e William e Frank Fay si riunirono per formare l'Irish National Theatre Society. Lady Augusta diventò la direttrice.

Le prime rappresentazioni in scena della compagnia hanno avuto luogo in un edificio chiamato Molesworth Hall. Quando l'Hibernian Theatre of Varieties in Lower Abbey Street e un edificio adiacente in Marlborough Street, chiamato l'Abbazia, divenne disponibili, Horniman e William Fay accettarono di acquistarlo a sostegno della compagnia.

Spreading the News, composta da lei, fu eseguita nella serata di apertura, il 27 dicembre 1904. All'apertura di The Playboy of the Western World di Synge nel gennaio 1907, il pubblico si ribellò. Lei lo difese per principio di libertà.

Lady Gregory rimase direttrice del teatro fino al 1928. Scrisse più di 19 opere teatrali, per l'Abbazia. La loro popolarità poi declinò. La scrittrice irlandese Oliver St. John Gogarty scrisse "la presentazione perpetua delle sue opere quasi rovinava l'Abbazia". Oltre alle sue opere teatrali, scrisse uno studio in due volumi sul folklore della sua zona natale chiamato Visions and Beliefs in the West of Ireland nel 1920. Ha anche interpretato il ruolo principale in tre rappresentazioni di Cathleen Ni Houlihan nel 1919.

Coole Park rimase la sua casa, a Dublino soggiornava in albergo. Cenava frugalmente, spesso con il cibo di casa. Si ritirò dal consiglio dell'Abbazia, Lady Gregory tornò a vivere a Galway, anche se continuò a visitare Dublino regolarmente. A Coole Park su un albero si possono ancora vedere le iniziali scolpite di Synge, Yeats e suo fratello artista Jack, George Moore, Seon O'Casey, George Bernard Shaw, Katharine Tynan e Violet Martin.

Morì in casa all'età di 80 anni per un cancro al seno, è sepolta nel New Cemetery di Bohermore, nella contea di Galway. L'intero contenuto di Coole Park fu messo all'asta tre mesi dopo la sua morte, e la casa fu demolita nel 1941.

Le sue opere caddero nel dimenticatoio ed ora vengono eseguite raramente.