Visualizza articoli per tag: ultime notizie

Mercoledì, 29 Settembre 2021 16:23

Er Piotta tona con Tutto mio.

“TUTTO MIO” brano cantato dal PIOTTA, anticipazione dal progetto “SPRAY STREET” di FRANCO MICALIZZI, è in radio, negli store e su tutte le piattaforme digitali (NEWTEAMMUSIC/BELIEVE).

Pubblicato in Musica

 Grande successo giorno 8 Luglio alle 21.00 per la riapertura della stagione cameristica della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana al Giardino dei Giusti, in via Alloro, con il BachstriEnsemble, un concerto che ha proposto in un apertura il Nocturne di Rolf Løvland, brano eseguito per la prima volta in Sicilia, con la Vivaldiana di Peter Martin, omaggio al grande compositore veneziano.

Pubblicato in Intrattenimento

 

Il 17 giugno s’inaugura nella Basilica di Santa Maria degli Angeli l’esposizione dell’artista pugliese

Pubblicato in Arte

 Gamberale 1343 metri sul livello del mare: il progetto Quota Mille a cura di Paolo Pacitti, le cui riprese e montaggio sono di Sem Cipriani si lancia alla scoperta del comune più elevato della provincia di Chieti.

Pubblicato in Intrattenimento

Dal mix poesia e metal nascono i Parabola, una band che ha molto da dire, nel loro ultimo brano, Difendi: "i giovani nella loro tasca - trovano - una chiave, la soluzione che permetterà loro di tornare a muoversi verso il futuro, verso la vita.

Pubblicato in Interviste

"Qual è la verità? Domanda sbagliata. La verità non è mai solo singolare, ma di certo è femminile"

Pubblicato in Libri

Luca Di Diego al suo terzo singolo rivela il suo aspetto più ironico descrivendo il più grande illusionista della storia, “Houdini”, tra immaginazione e realtà.

Pubblicato in Musica

    È morto a 99 anni il Principe Filippo, marito della Regina Elisabetta II, lo ha comunicato Buckingham Palace. Per decenni il Duca di Edimburgo è stato un punto di riferimento della corte britannica, aveva festeggiato lo scorso novembre i 73 anni di matrimonio con la Regina. Il Principe Filippo ha superato con Elisabetta II felicità e dispiaceri, facendo fronte a tempi di dolore, come la scomparsa di Lady Diana. Insostituibile la funzione di padre e nonno, diventando un simbolo dell'istituzione. Amante dell’arte, è stato anche pittore ed era per di più un collezionista d’arte contemporanea, le sue collezioni sono conservate a Buckingham Palace e al Castello di Windsor, inoltre ha scritto diversi libri. Il pittore Francesco Guadagnuolo ha realizzato un’opera dal titolo: “Doppio ritratto del Principe Filippo” con la fronte corrucciata, le rughe come tratto proprio di uno stato d’animo. Il doppio ritratto, di fronte e di spalle, due variazioni da un ritratto all’altro che svelano verità. Quest’opera è l’impronta dell’analisi più decisa dell’artista: la ricerca di una libertà che solo l’arte permette di analizzare. Il ritratto va oltre la vita, prima il commiato e nel secondo si scopre la nuca come dire: “Ho terminato la mia missione”. Lo stile di Guadagnuolo nell’affrontare il ritratto, non è nel modo tradizionale, ma diventa più “reale” anzi transrealista.   I ritratti di Guadagnuolo sono senza tempo, fermano l’effigie per sempre. Inoltre tramandano apprensione ed energia, timori ed emotività, coraggio e sogni dai contenuti immortalati. Scopriamo frequentemente nelle sue opere il rapporto dello status umano, spesso fragile, e trame che riconducono a guerre, disoccupazione, immigrazione, violenze sulle donne, crisi politica. Il “Doppio ritratto del Principe Filippo” rappresenta autorità e protezione. É come un sogno sul Principe Filippo, questo significa che abbiamo bisogno ancora di aiuto e di saggezza per risolvere le tante questioni importanti. Prima di andarsene ha vissuto il tempo del Coronavirus riconoscendo il dolore e le difficoltà economiche che la popolazione britannica ha dovuto affrontare. L’opera indica l’intelligenza metodica e conservatrice del Principe, integrato in un giusto ambito sociale, secondo la tradizione, con la calma tipicamente inglese. Cosa significa quel cappello? Ciò che affiora immediatamente è il capo su cui il cappello poggia come una simbolica “corona” che gli attribuisce funzione, contraddistinguendolo dagli altri. Indossare un copricapo tipico come la ‘bombetta’, dove toglierlo per salutare e rimetterlo è il suo compito in mezzo agli altri, è un atto di ossequio, un gesto di rispetto. Al Mondo a cui è indirizzato tale conclusivo saluto, risveglia la più alta considerazione del Duca di Edimburgo Principe Filippo.

Pubblicato in Arte

saranno una serie extra di occhi e orecchie durante il calcolo di grandi quantità di dati in posizioni strategiche in tutta la base dell'aeronautica di Tyndall

Pubblicato in Tech
Mercoledì, 24 Marzo 2021 17:46

Spegni la luce - terza parte

La terza parte del racconto inedito di Silvio Madonna

Pubblicato in Scritti
Pagina 1 di 4