Lunedì, 24 Maggio 2021 15:34

AP17 "Omaggio a Gabriele D’Annunzio”. Gianni Marrone. L’arte riempie l’anima

Scritto da Beniamino Cardines

AP/ArteProssima - pinacoteca d'arte contemporanea

Gianni Marrone, abita e dipinge a Miglianico un paesino abruzzese nella provincia di Chieti. Ė il nuovo grande talento post_espressionista dell’arte italiana contemporanea. La sua pittura è provocazione, riflessione, colore che aggredisce la scena e i suoi personaggi. Una nuova visione del colore e del gesto pittorico che va oltre il “figurativo” mostrandoci il lato ombra della vita e dell’esistenza. Siamo di fronte a una genialità creativa capace di rimescolare i colori e dargli una forza espressiva che da moltissimo la pittura italiana e non solo, non vedeva più.

Il suo quadro “Omaggio a Gabriele D’Annunzio” entra nel progetto AP/ArteProssima_pinacoteca d’arte contemporanea come AP17/secondo anno di collezione. Ispirato al romanzo “Il Piacere” forse l’opera più conosciuta di D’Annunzio, il quadro apre uno squarcio di grande suggestione sull’universo dannunziano. Il Vate in primo piano è assorto nella lettura, mentre tutti intorno come una giostra di personaggi ambienti scene che rimandano alla vita del poeta e al romanzo stesso.

“Noi di AP/ArteProssima siamo davvero felici di poter avere proprio questo quadro di Gianni Marrone nella collezione. Il nostro progetto nasce a Pescara e dunque “Omaggio a Gabriele D’Annunzio” non poteva trovare sede migliore.”

Intervista esclusiva a Gianni Marrone.

 

1) Perché l'arte sì?

Gianni Marrone) “Perché l’arte è vita, perché l’arte riempie l’anima. Perché l’arte ci fa tornare e rimanere bambini. Perché l’arte fa sognare e riflettere sul senso della vita.”

 

2) Chi sei, come artista?

Gianni Marrone) “Come artista sono sempre stato pittore del mio profondo. Partendo dal figurativo cerco di toccare la profondità delle figure, dell’umano. Le mie immagini vanno sempre oltre ciò che si vede, c’è un mondo emozionale più forte intenso vero.”

 

3) La tua idea di arte?

Gianni Marrone) “L’arte oggi non ha più bisogno di etichette “figurativo, astratto…” ciò che conta è la pittura, la sua espressività, ciò che l’artista ha da dire e comunicare. L’arte come invito alla riflessione.”

 

4) Un sogno d'artista?

Gianni Marrone) “Dipingere per ancora molto tempo. Arrivare con la mia arte a più persone possibili.”

 

5) Un messaggio d'artista?

Gianni Marrone) “L’artista deve tornare a essere sincero, non dovrebbe mai scendere a compromessi, mai accettare strade facili, soprattutto con la sua arte. Immagino l’artista sempre onesto intellettualmente, teso a comunicare con l’opera, con la sua arte.”

 

 

Ringraziamo tutti gli artisti che ci stanno incontrando e accompagnando in questo bellissimo progetto di AP/ArteProssima_pinacoteca d'arte contemporanea. Tutti coloro - artisti, operatori culturali, amici, associazioni - che stanno intuendo l'importanza di parlare d'arte e non solo di mercificarla.

Dietro tutto questo c'è amore, passione, persone che non vogliono arrendersi al brutto, alla bruttezza, alla volgarità. Persone che cercano artisti e un contagio universale con la bellezza dell'arte che ha bisogno di una promozione sempre rinnovata e mai di fermarsi.

 

Noi di AP/ArteProssima: Beniamino Cardines (direzione artistica), Guia Marinelli, Tiziana Di Sabatino, Argemira Piciocco, Rosetta Clissa, Laura Silinskaite, Maria Medina, Roberta Di Benedetto, Francesca Mazzocchetti, Fiorella Altobelli, Antonietta Cardines.


ARTISTI e ARTISTE presenti nella collezione AP:

Primo Anno/2020: AP1/Daniela D'Incecco - AP2/Cesira Verna - AP3/Ignazia Piccioni - AP4/Marcello Specchio - AP5/Antonio Cicchetti - AP6/Marco Volpe - AP7/Adriano Segarelli - AP8/RAUL33 – AP9/Francesco Navacchi – AP10/Alessio Mazzarulli – AP11/Patrizio Marafini – AP12/Pam Gogh.

Secondo Anno/2021: AP13/Violetta Mastrodonato – AP14/Claudio Pezzini – AP15/Mirco Mascitelli – AP16/Mario Di Profio – AP17/Gianni Marrone – AP18/Alessandra D’Ortona – AP19/Stefano Alisi – Luciano Mancuso - Fabrizio Sola – Benito Macerata – Kraken – Tiziano Calcari.

 

MEDIA partner: il Giornale di Montesilvano e Zaffiro magazine.